Ultimo giorno -40% e consegna a domicilio Gratuita  

Focus sui componenti tossici nei detergenti per il bucato


Focus sui componenti tossici nei detergenti per il bucato

 

Molte persone si confrontano quotidianamente con componenti chimici tossici che possono danneggiare la loro salute e la cosa peggiore è che questi sono spesso contenuti nei prodotti che usiamo nella nostra vita quotidiana, senza saperlo veramente.

Infatti, la maggior parte dei prodotti che usiamo contengono elementi tossici nocivi, soprattutto nei prodotti alimentari, nei prodotti per la cura, nei prodotti per la pulizia... Questo significa che il pericolo è ovunque, poiché possono causare problemi di salute di vari gradi di gravità.

Per dare un esempio di questo, basta guardare il caso dei prodotti per il bucato, che sono usati da miliardi di persone ogni giorno, ma che sono essenzialmente composti da componenti chimici tossici che possono essere dannosi.

Quindi, se lavate regolarmente i vostri vestiti con il detersivo, è importante che sappiate cosa c'è veramente dentro, ed è quello che cercheremo di scoprire qui. Cominciamo. 

 

Sostanze nocive nel detersivo

Anche se il detersivo in polvere può fare miracoli per rendere i nostri vestiti puliti, brillanti e senza odori, bisogna sapere che questo tipo di prodotto di pulizia è spesso composto da sostanze chimiche, alcune delle quali sono particolarmente dannose, tra cui :

 

Sodio laurilsolfato

1,4-diossano

Nonilfenolo etossilato

Profumi sintetici

Tensioattivi anionici

Distillati di petrolio

Fenoli

Sbiancanti ottici

Candeggina all'ipoclorito di sodio

Etilen-diammino tetra-acetato

 

Tuttavia, va notato che non tutte le marche contengono tutti gli elementi sopra elencati. Né tutte le marche elencano i loro ingredienti sulla confezione perché non c'è un obbligo legale per i produttori di farlo. Ma se fate una piccola ricerca, potreste scoprire che molti dei principali detergenti che trovate nel vostro negozio di alimentari locale contengono sostanze chimiche che possono farvi male.

 

Quali sono le sostanze chimiche più pericolose nei detersivi per il bucato?

Qualsiasi prodotto chimico può essere potenzialmente pericoloso, ma ce ne sono alcuni che possono portare a gravi complicazioni per la salute.

 

Le sostanze chimiche più comuni che si trovano nei detergenti per il bucato sono:

 

1,4-diossano

A breve termine, l'1,4-diossano può causare irritazioni agli occhi e al naso, ma a lungo termine può anche colpire il fegato e i reni. Uno studio ha anche affermato che può causare il cancro ed è potenzialmente tossico per il cervello e il sistema nervoso centrale, i reni, il fegato e il sistema respiratorio.

 

Nonilfenolo etossilato

Si è scoperto che il nonilfenolo etossilato imita gli estrogeni e disturba le funzioni endocrine. In altre parole, se esposto, il tuo sistema potrebbe non essere in grado di distinguere tra nonilfenolo etossilato ed estrogeni.

 

Sodio laurilsolfato

Il laurilsolfato di sodio è stato associato a cancro, neurotossicità, tossicità per gli organi, irritazione della pelle e alterazione endocrina.

 

Cosa fare con le sostanze tossiche nei detersivi per il bucato?

Chiaramente, i detersivi per il bucato sono una necessità quotidiana. Tuttavia, questo non significa che bisogna esporsi deliberatamente agli elementi tossici che contengono, perché è del tutto possibile evitarli.

 

Per farlo, bisogna prestare particolare attenzione alla lista degli ingredienti di un detergente e, soprattutto, scegliere solo quelli etichettati come biodegradabili o fatti con ingredienti naturali.

 

D'altra parte, se volete fare a meno del tutto dei detersivi, ci sono anche alternative che vi permettono di lavare i vostri vestiti senza prodotti nocivi, clicca qui per saperne di più.